Caduta dei capelli: riconoscere le cause per poi agire

By Dicembre 5, 2017Caduta dei capelli

Caduta dei capelli: riconoscere le cause per poi agire

I capelli hanno un loro naturale ciclo di vita che alterna momenti di crescita a fasi di riposo, e che si chiude con la normale caduta e la sostituzione del vecchio capello con uno di nuova formazione, andando incontro a un normale ricambio. Pertanto, non rappresenta un campanello d’allarme vedere i capelli che cadono quando facciamo lo shampoo o quando li pettiniamo, perché significa che si stanno rinnovando.

Solo quando la caduta dei capelli è eccessiva o continua, fino ad arrivare a causare un diradamento diffuso o localizzato, allora non è più fisiologica. Significa che i capelli, terminato il loro ciclo di crescita, non vengono sostituiti dai nuovi e il numero di quelli che cadono supera quello dei capelli che ricrescono.

 

Cause più frequenti della caduta dei capelli

Telogen effluvium e Alopecia androgenetica sono le forme più diffuse di caduta dei capelli, ciascuna con differenti cause e propri elementi distintivi.

Telogen effluvium

Consiste nell’aumentata caduta dei capelli che interessa tutto il cuoio capelluto. Definita anche caduta stagionale o da stress, non conosce differenze di sesso, anche se interessa maggiormente le donne, soprattutto nel periodo dopo il parto o in menopausa.

Tende a manifestarsi temporaneamente, a seguito di un evento scatenante o uno stato di malessere dell’organismo, come il cambio di stagione, l’assunzione di alcuni farmaci, un’alimentazione carente, una gravidanza, etc…, momenti che possono indurre uno stress metabolico generale, con influenze negative sul ciclo biologico del capello, il quale anticipa precocemente la sua fase terminale di vita.

Più capelli interrompono il loro ciclo di crescita, entrano contemporaneamente nella fase di caduta, si indeboliscono e tendono a cadere. Il telogen effluvium è un disagio reversibile, in genere della durata di pochi mesi. Si arresta quando l’organismo ritrova il suo equilibrio.

Alopecia androgenetica

È la forma più diffusa di caduta dei capelli, sia nell’uomo che nella donna, la cui frequenza e severità vanno di pari passo con l’aumentare degli anni. Nell’uomo può dare i primi segni già in età adolescenziale (13-19 anni), mentre nella donna si manifesta soprattutto nel periodo della menopausa, quando i cambiamenti ormonali comportano una maggiore quantità di androgeni in circolo.

La sua origine è di natura ormonale: il bulbo pilifero, geneticamente predisposto, si indebolisce perché diventa più sensibile all’effetto del DHT, il deidrotestosterone, ormone androgeno che atrofizza il capello. Per impedire che il follicolo venga danneggiato, è possibile intervenire bloccando l’azione della 5-alfa reduttasi, enzima responsabile della formazione del DHT a partire dal testosterone, e ad oggi uno dei target più interessanti del mondo tricologico.

Rimedi e soluzioni contro la caduta dei capelli

Per limitare la caduta dei capelli e mantenerli forti e vigorosi, occorre ricreare le condizioni ideali per favorire la loro normale crescita. Con una migliore ossigenazione della cute e una più ricca nutrizione della fibra del capello, garantiamo il giusto apporto di nutrienti essenziali al suo sostegno. L’utilizzo giornaliero di complementi nutrizionali e dermo-cosmetici mirati ci consente di raggiungere facilmente quest’obiettivo, in un efficace programma anti-caduta.

 Integratori per capelli

Un modo per rafforzare la struttura dei capelli è sostenerli dall’interno, attraverso l’assunzione di complementi alimentari a base di specifici nutrienti funzionali alla loro vitalità. Un buon integratore per capelli e unghie è indubbiamente ricco di amminoacidi solforati come cisteina, cistina e metionina, i “mattoni” che consentono la formazione della cheratina, proteina strutturale del capello.

Fondamentali anche gli oligoelementi (Ferro, Rame e Zinco) e le vitamine, tra cui sicuramente non può mancare la Biotina, conosciuta anche come “vitamina della pelle e dei capelli”.

Anche la natura ci aiuta! Da una piccola palma, la Serenoa Repens, si ricava un estratto vegetale particolarmente attivo contro la caduta dei capelli. L’estratto di Serenoa, infatti, agisce da “bloccante naturale” dell’enzima 5-alfa-reduttasi, annullando in tal modo la conversione del testosterone in DHT, con il risultato di rivitalizzare il follicolo pilifero dal cuore della sua struttura.

Shampoo e Lozioni anti-caduta

Fondamentale è agire dall’interno, ma altrettanto importante è scegliere i prodotti, ad uso topico, più vicini alle esigenze del capello fragile. I dermocosmetici più indicati al nostro scopo sono quelli che coniugano la sinergia di due gesti quotidiani: una delicata detersione insieme ad un efficace trattamento anti-caduta, senza alterare il cuoio capelluto sensibile, la struttura dei capelli indeboliti e il film idrolipidico che li avvolge.

Non devono assolutamente mancare sostanze lenitive e rigeneranti come ad esempio la Camomilla, la Liquirizia o il Ribes nero, e attivi con una specifica attività anti-caduta, come la Serenoa Repens.

Il miglior modo per purificare la cute con la massima protezione!

 

Avere una chioma folta e capelli vitali suggestiona da sempre la concezione di bellezza e fascino, sia nell’uomo che nella donna. Tutti i giorni dedichiamo tempo e attenzioni alla cura dei capelli. Il nostro consiglio è quello di scegliere sempre i migliori prodotti, con formule innovative, ricercate e dall’elevata qualità.

Scopri i trattamenti anti-caduta Sikelia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E OTTIENI 10 EURO DI SCONTO SUL TUO PROSSIMO ACQUISTOISCRIVITI ORA
0
Il tuo carrello